Crea sito

#Tasi : i cittadini pagano l’inefficienza dell’amministrazione. #unamontagnaditasse

“Nel tempo dell’inganno universale, dire la verità è un atto rivoluzionario” (George Orwell)

In seguito alla risposta di ieri del Sindaco sulla questione TASI, constatiamo a malincuore che il primo cittadino non abbia nemmeno letto la base normativa da cui scaturisce la delibera votata in Consiglio, grave mancanza per chi ha il compito di amministrare una cittadina.

Catapano afferma di aver applicato l’aliquota base, ma la legge su questo punto è chiarissima: l’aliquota base è 1 per mille (comma 676 della legge 27 dicembre 2013, n. 147,  c.d. “Legge di stabilità 2014”), mentre la massima non può eccedere il 2,5 (comma 677). L’aliquota aggiuntiva dello 0,8 di cui parla il Sindaco è stata prevista dal c.d. Decreto “Salva Roma-ter” (Decreto Legge del 6 marzo 2014, n. 16 art 1) ed è applicabile esclusivamente per finanziare le detrazioni.collettivo vocenueva

Purtroppo, come spesso avviene, Catapano racconta una versione distorta della realtà. Ma a questo punto dobbiamo immaginare che lo faccia in malafede. Perché le esenzioni, il gruppo Vocenueva – Libera – PD, le ha proposte in consiglio comunale, in base al livello di reddito, ma sono state rigettate dalla maggioranza. Pertanto, l’aliquota TASI per i sangiuseppesi è al massimo ed è tanto più ingiusta perché a pagarla saranno tutti i cittadini, prescindendo dalle condizioni economiche di ciascuno. L’inefficienza della gestione Catapano giunge al suo epilogo: a pagare gli sprechi dell’Amministrazione saranno le  famiglie.

Eppure, sarebbe bastato poco per studiare un sistema articolato di applicazione della TASI con relative detrazioni. Come hanno fatto molti comuni, dove le esenzioni sono state calcolate in base al reddito ed al numero dei componenti del nucleo familiare. Altre Amministrazioni, invece, hanno deciso di non applicare la TASI, avendo messo da parte risorse sufficienti a sostenere i costi dei servizi. Ma sono soltanto alcuni esempi. Purtroppo, nelle ultime settimane, il Sindaco è stato impegnato in un’inutile guerra di manifesti con una parte dell’opposizione e con il consigliere provinciale Giugliano. Una vicenda di cui i cittadini proprio non sentivano il bisogno ma che ha meritato l’attenzione totale del primo cittadino, certamente più della questione TASI.

Il Sindaco dovrebbe occuparsi dei problemi dei sangiuseppesi, invece di tenere a cuore soltanto la propria carriera politica o le faide interne al proprio partito.

#unamontagnadiballe

#unamontagnaditasse

 

 

Documenti per approfondimento :

– Legge stabilità 2014_atto completo

– Decreto SalvaRoma-ter_atto completo

Be Sociable, Share!
, ,

No comments yet.

Leave a Reply