Crea sito

Il Sindaco di San Giuseppe Vesuviano Antonio Agostino Ambrosio si incatena.

ottobre 23, 2010

Ambiente, News

Clamoroso risvolto a San Giuseppe Vesuviano in merito all'apertura della seconda discarica a Terzigno.

Il sindaco di San Giuseppe Antonio Agostino Ambrosio ha promesso, durante un'infuocata arringa tenutasi meno di mezz'ora fa nella piazza principale del paese, di incatenarsi a Roma insieme agli altri 13 sindaci dei comuni del Parco Nazionale del Vesuvio.

Ha inoltre annunciato che martedì mattina si terrà una "mega-manifestazione" a San Giuseppe Vesuviano che partirà dalla piazza principale e arriverà fino a Terzigno. Ha previsto qualche migliaio di persone per tale evento. Non si è ben capito se la manifestazione terminerà al presidio di fronte al Rifugio o nella tranquilla piazza centrale di Terzigno.

Egli stesso si è preso l'impegno di preparare un numero sufficiente di striscioni contro l'apertura della seconda discarica di Cava Vitiello e di capitanare il corteo. 

Be Sociable, Share!

10 Responses to “Il Sindaco di San Giuseppe Vesuviano Antonio Agostino Ambrosio si incatena.”

  1. anonimo Says:

    Vorrei ricordare a chi legge che 10 giorni fa lo stesso sindaco aveva dichiarato in consiglio comunale che essendo lui stesso primario era a conoscenza dei dati della ASL 3 che dicono che la discarica SARI non crea problemi alla salute dei cittadini. Oggi chi e’ sempre stato contro la discarica passa per borghese-pantofolaio-incercadipoltrone. Chi taglia gli alberi con il motosega e sfascia le campane del vetro o minaccia di incatenarsai a Roma si puo’ dire tranquillamente e a testa alta contro la discarica. Che dieci…. Evviva la coerenza.

    Luigi/ mezzalasinistra

    Reply

  2. anonimo Says:

    quando si parla di ambiente alcuni personaggi dovrebbero chiudere tutti gli orifizi che madrenatura gli ha concesso, almeno per coerenza (compresa vocenueva)

    Gennaro Ambrosio

    Reply

  3. anonimo Says:

    EVVIVA AL NOSTRO SINDACO!!!!
    Un tempismo perfetto,giusto in tempo per salire sul carro del vincitore e marciare su Roma per conquistare il titolo di grande oppositore alla discarica Ex SARI. Sicuramente il viaggio verso l'Urbe sarà fatto in Lancia Kappa alla testa di un colorito corteo di sostenitori in autobus pagati da facoltosi sponsor che così si assicureranno l'amicizia del grande timoniere.
    CHE BELLO!!!!
    Peccato che tutto ciò avviene a soli……30 giorni dall'inizio di questo inferno. Era giusto il 25 settembre 2010 alle ore 00,21 che il vero Eroe della lotta alla discarica: il dott. Langella sindaco di Boscoreale, era fermo con la fascia tricolare ai Passanti per fermare i compattatori diretti alla discarica con una paletta della Polizia Locale ( vedi foto su UNAPAGINA.IT). Fu spazzato via dai blindati berlusconiani soltanto perchè era da solo,nemmeno quello di Terzigno lo sosteneva eppure solo pochi notti prima centinaia di manifestanti erano saliti alla taverna O'Mauro per incendiare e danneggiare decine di camion.
    Dov'era allora il nostro sindaco? il nostro assessore all'Ambiente? l'intero nostro consiglio comunale? la nostra società civile?
    Nessuno ha messo alla finestra neanche un'asciugamano bianco per testimoniare contro lo scempio della discarica nel Parco Nazionale del Vesuvio.
    La riunione tenuta ieri nella stanza del sindaco con i pseudo rappresentanti dei commercianti ( io riconosco solo assessori,consiglieri comunali,impiegati del comune e supporter del sindaco. Ma forse i rappresentanti dei commercianti sono quelli di spalle) suona come una beffa. Noi Sangiuseppesi siamo fra i principali fornitori della cava Ex SARI visto che la differenziata è una burla con la quale si sono creati posti di lavori ed investimenti solo per favorire il consenso politico.
    Ma comunque i nostri compaesani sono di bocca buona e digeriranno anche questo,l'importante è poter continuare ad avere qualcuno disponibile a barattare un diritto per un piacere e noi siamo contenti.
    MIMMO RUSSO

    Reply

  4. anonimo Says:

    ma quale carro dei vincitori, caro mimmo russo non so se ha notato che nessuno dei cittadini di bosco a nessuna intenzione di firmare l'accordo che il suo ero venduto ha cercato di strappare come falsa promessa al sig. guido bertolaso

    Reply

  5. anonimo Says:

    scusatemi…..ma non ce la faccio a smettere di ridere!!!!
    ahahahahahahahhahahah

    Reply

  6. anonimo Says:

    MIMMO RUSSO MEGLIO TARDI CHE MAI……. TU QUANDO LA FINISCI DI FARE L'INTELIGGENTE DEL CAZZO………….

    Reply

  7. anonimo Says:

    ho sentito che il biondo ha annullato la manifestazione di domani.
    E' VERO?

    Reply

  8. agitprop Says:

    Il sindaco AAA, su richiesta del Prefetto, ha revocato l'ordinanza che chiudeva esercizi, scuole, ecc. Di conseguenza, è stata annullata anche la manifestazione che era stata organizzata. Anche il Comune di Ottaviano ha fatto lo stesso. Non ho notizie in merito agli altri.

    Reply

  9. anonimo Says:

    http://napoli.indymedia.org/node/13925

    sembra (ma la notizia non è confermata) che siano in corso perquisizioni e fermi tra terzigno e boscoreale. Aggiunta  alla notizia che il prefetto abbia ordinato ai sindaci di revocare le manifestazioni e la chiusura degli esercizi, vorrebbe dire che siamo in stato di assedio

    Reply

  10. anonimo Says:

    la notizia almeno a terzigno non è assolutamente confermata, per favore non diffondiamo inutilmente il panico, anche perchè la situazione già è tragica.
    hurricane085

    Reply

Leave a Reply