Crea sito

Fuori strada

gennaio 23, 2010

News

ss268

E’ una questione vecchia quella della SS 268, detta "del Vesuvio" o più comunemente "superstrada". Nonostante in alcuni tratti siano in corso i lavori per la seconda corsia, i continui incidenti mortali riportano in continuazione questa strada alla ribalta delle cronache. E’ inutile ripeterci che l’asfalto è pessimo e con un pò di pioggia si viaggia su una saponetta, è ancora più inutile ripeterci che a dispetto di tutte le leggi questa strada in alcuni tratti estremamente pericolosi manca di piazzolle di sosta. Credo sia anche futile ricordare la pericolosità di alcune uscite e la vicinanza di abitazioni alla strada stessa (all’altezza di San Gennarello ci sono case con la camera da letto a pochi metri dalla strada). Ma quello che più fa rabbia di questa strada è l‘assenza sistematica dello Stato.  Polizia, carabinieri, vigili urbani di tutti i comuni dei paesi toccati dalla SS268 si tengono ben lontani dal pattugliare la "superstrada della morte", lasciando libero il campo a pirati della strada e a dei Michael Schumacher del vesuvio che sfrecciano incuranti dei limiti di velocità e del pericolo che arrecano alle altre persone. I rari e prevedibili controlli (se ci fate caso i posti di blocco si tengono quasi sempre alla stessa ora e negli stessi posti e colpiscono -chissà perchè…- per lo più i trasportatori ed i venditori ambulanti) fanno si che questa strada sia diventata negli anni una terra di nessuno, dove vige la legge del più veloce e del più spregiudicato. A prescindere dai lavori di ampliamento e rimodernamento, credo che a partire da noi cittadini debba partire la richiesta verso le istituzioni di ripristinare il rispetto delle regole sulla SS268 e di garantire la sicurezza dei cittadini/automobilisti diligenti. Altrimenti a causa di alcuni pirati rischiamo di finire tutti fuori strada.

Be Sociable, Share!

7 Responses to “Fuori strada”

  1. merkio5 Says:

    E’ un dato di fatto che nella settimana appena trascorsa ci sono stati ben 3 incidenti di cui 2 mortali. 
    Credo che ognuno di noi abbia esclamato le seguenti parole: "questa strada è una vergogna"!


    Reply

  2. albertk Says:

    Quella strada andrebbe chiusa. Punto.

    Troppi camion, troppe auto che tentano il sorpasso, troppi idioti.
    Purtroppo quella maledetta strada ti porta a correre e/o sorpassare. E anche se non lo fai,si è troppo soggetti alle idiozie altrui..
    Il Comune dovrebbe costituirsi parte civile in un processo contro  la Provincia e l’ANAS. Ho letto che si è approvata anche il raddoppio della carreggiata fino ad Angri. Il problema sono i km da san giuseppe a Napoli.
    Dò un consiglio a tutti : prendetevi l’A30 per andare a Napoli. Si allunga un pochino e si spende qualcosa in più,ma il rischio di morire su quella strada vergognosa è altissimo.

    Un saluto a tutti

     

    Reply

  3. anonimo Says:

    io sto facendo economia in attesa di raggranelare quanto basti per comprare l’elicottero!

    Reply

  4. anonimo Says:

    Fratè stai apper!!!!! io tra na semman arapr o carusiell……
    m’ acct o shuttle.

    Reply

  5. anonimo Says:

     non per aggiungere dati su dati ma oggi c’è stato un altro incidente tre auto coinvolte, spero che nessuno si sia fatto niente

    hurricane085

    Reply

  6. anonimo Says:

    Complimenti,a quanto pare avete allargato le vostre vedute,che ,da carattere "paesano" sono arrivate addirittura a provinciali!!!!!!!!

    Orgoglioso della vostra crescita e delle vostre innumerevoli iniziative……….Grazie di Esistere

    Reply

  7. anonimo Says:

    non ci sono tanti modi per andare a Napoli senza passare per la superstrada,io una volta cercai di andarmene per i paesi ma brutte facce e spacciatori di crack ovunque!che paura! ricordo che mi chiusi subito in macchina nei pressi di volla e aspettai che facesse giorno prima di ritornare a bosco dove abito con la mia famiglia,non voglio diventare certo uno spacciatore di crack io

    Reply

Leave a Reply